Simona Guerra  

Email: info [at] simonaguerra.com ■

Tel. 338.8048294


Dare valore alla Fotografia

 

[english version ]

NEWS


Home

News

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

ARCHIVI

MARIO GIACOMELLI

EXPERTISE

INSEGNAMENTO

MOSTRE

ALTRI PROGETTI

COLLABORAZIONI

PUBBLICAZIONI

BIO/CONTATTI

 

 

 

 

 

Diario di Fotografia

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Spazio espositivo
a cura di Simona Guerra
Via Mamiani 14 Senigallia

 

 

 

 

 

 

 

 

FINO A NATALE I PAESAGGI IN MINIATURA DI RENZO TORTELLI

 

SENIGALLIA - 11/24 DICEMBRE 2021


 

Sabato 11 dicembre alle ore 18,00 apre la mostra su Renzo Tortelli (1926-2019) "Renzo Tortelli. Paesaggi in miniatura" presso Spazio Piktart a Senigallia. In mostra 30 opere, tutte dedicate al paesaggio, del fotografo marchigiano riconosciuto a livello internazionale.

La particolarità degli originali in mostra è nella ridottissima dimensione delle stampe realizzate dall’autore con l’intento di dare valore e attenzione al particolare e alla sua osservazione. Una mostra di paesaggi in miniatura a cui dedicare tempo, per goderne appieno ogni minimo dettaglio compositivo e ogni particolare ripreso. L’allestimento, realizzato appositamente per questo evento, è curato da Renato Bencivenga, maestro corniciaio de l’Angolo del Duca.

Info: http://www.simonaguerra.com/mostre.htm

 

 

 

 

 


 

DA PIKTART IN MOSTRA DOMENICO TADDIOLI

 

SENIGALLIA - 6 novembre - 6 dicembre 2021


 

Sabato 6 novembre alle ore 16,00 apre la mostra di Domenico Taddioli (1930-2018) presso Spazio Piktart a Senigallia. In mostra 27 opere del fotografo osimano, riconosciuto a livello nazionale. Taddioli è stato attivo durante una delle stagioni più vive per la fotografia marchigiana: la seconda metà del ‘900.


Tra il 1965 e il 1957 Taddioli viaggia molto e fotografa il sud Italia: in particolare la Basilicata (1965, 1969), la Puglia (1962-1964), l’Abruzzo (1965, 1967) e L’Umbria (1965 e oltre) ma anche altre zone d’Italia e ovviamente le Marche. A sud resterà particolarmente attratto dal lavoro, dalle feste e dalle tradizioni (ai luoghi visitati si aggiunge la Sicilia nel 1994 e Carrara nel 1997).

Allievo di Giuseppe Cavalli, poi sperimentatore appassionato del genere reportage sociale, appartiene a quegli autori affascinati dalla realtà e dalle sue innumerevoli possibilità di racconto.

Le “
lontane realtà” lo sono nel tempo e nello spazio: sono quelle raccontate nel sud Italia, esotico e magico per la sua generazione, fotografate negli anni ’60. Sono visioni di feste, tradizioni e di un quotidiano che fatichiamo a credere sia il nostro passato recente.

Info: http://www.simonaguerra.com/mostre.htm

 


 

"LO STATO ITALIANO. CHIAMATA ALLE ARMI VISUALI E TESTUALI"
CERCO NARRAZIONI, ADESSO, SUL PRESENTE 

 

SENIGALLIA (AN) - FINO AL 1 DICEMBRE 2021


 

Fino al 1 dicembre prossimo, accoglierò e visionerò lavori fotografici (corredati da scritti) realizzati sulla base dei quesiti espressi nel documento visibile sul sito https://www.pikta.it/piktart


Gli autori che meglio sapranno spingersi oltre i confini della narrazione già disponibile (per temi e punti di vista) verranno esposti all’interno dello Spazio Piktart per la fotografia, a Senigallia, in una mostra della durata di 10 giorni, curata da me nell’inverno 2021. Verrà valutata la messa a punto di un catalogo della mostra, edito dalla Piktart, con un testo critico a corredo e presentazione.
 

In questo momento storico particolarmente complesso e problematico, la mia richiesta è una vera e propria chiamata alle armi, visive e testuali, da sempre potenti strumenti di espressione e utensili preziosi del concetto artistico di attivismo.


Le attività di curatela di questa mostra vengono offerte a titolo gratuito e rappresentano il mio sostegno a quella parte di società che si è accorta di quanto minaccioso sia questo momento storico e sente l’urgenza di comunicarlo.
 


 

RIPARTE IL CONTEST FOTOGRAFICO "1801 PASSAGGI" 2021

 

LACEDONIA - 25 settembre 2021


 

L’associazione LaPilart, in collaborazione con la Pro Loco “Gino Chicone”e con il sostegno dell’Amministrazione comunale di Lacedonia,bandisce un concorso fotografico con cadenza annuale.Il concorso rientra nell’ambito delle attività del MAVI – Museo Antropologico Visivo Irpino con sede in Lacedonia (Av).

La procedura concorsuale seleziona un gruppo di opere fotografiche finaliste che vengono esposte in una mostra conclusiva nell’ambito dell’evento “1801 Passaggi”, che si tiene presso il MAVI.Nel corso dello stesso evento vengono proclamate e premiate le opere vincitrici. Il tema del concorso di quest’anno è “Un paese italiano, 2021”.

Scadenza invio opere: 31 dicembre 2021


La giuria:
Simona Guerra: esperta in valorizzazione di archivi fotografici, autrice di biografie e saggi di fotografia
Massimo Cutrupi: fotografo dell’ICPI del Ministero della Cultura
Francesco Marano: antropologo e artista, professore dell'Università della Basilicata e direttore della rivista Visual Ethnography

Per scaricare il bando e i materiali per la partecipazione al concorso:
www.museomavi.it/concorso-2021
Per informazioni: concorso@museomavi.it
 

 


 

"Misa. il fiume" una mostra

 

SENIGALLIA - 28 agosto 2021


 

Dal 28 agosto al 5 settembre presso lo Spazio Piktart si terrà la mostra "MISA. IL FIUME" con fotografie di Federica Bizzarri - Simone Francescangeli - Giorgio Granatiero - Andrea Secco. La mostra racconta il Misa, la strada d’acqua più importante per il territorio di Senigallia (che ne viene attraversata) e che ha origine nell’entroterra, a 45 chilometri dal mare.

Simone Francescangeli, Giorgio Granatiero, Federica Bizzarri e Andrea Secco hanno (ri)conosciuto questo luogo, lo hanno vissuto in vari momenti dell’anno e fotografato in più tratti per arrivare al termine di questa esperienza arricchiti, cambiati. Di certo più consapevoli del suo indiscusso valore.

Il risultato è un’esposizione complessa. Attraverso le 32 opere esposte, da un lato viene comunicato cosa è il fiume e come la presenza umana possa interagire in modo armonioso con esso, vivendoci a contatto, apprezzandone le sue sfumature. Dall’altro lato, il pesante sfruttamento che il Misa subisce ogni giorno affiora visibilmente dall’acqua sotto forma di reperti improbabili, mostrando una vicenda pesante di abuso, impoverimento idrico e faunistico - tra l’altro - e umiliazione della Natura.

La ricerca è stata possibile anche grazie alla collaborazione con l’Associazione Confluenze, da venticinque anni difensore, sostenitore e anche custode della cultura fluviale portata dal Misa e delle sue ricchezze.

Info: http://www.simonaguerra.com/mostre.htm


 


 

musica e fotografia: quali connessioni?

se ne parla ALLA conferenza "il particolare infinto"

 

SENIGALLIA - 8 LUGLIO 2021


 

La Scuola di musica ‘Bettino Padovano’ di Senigallia dedica ogni anno una maratorna musicale a Johann Sebastian Bach. La costante capacità di Bach di nutrire tante forme artistiche si conferma anche in questa edizione, in cui l’ospite speciale del genio tedesco sarà il maestro senigalliese della fotografia Mario Giacomelli.
Un’originale proposta interlocutoria tra musica e fotografia che ha molto da dire, più di quanto possiamo pensare.

Tra i numerosi eventi organizzati per la martona, giovedì 8 luglio, alle ore 18.00, presso la Rotonda, la Maratona prevede un incontro dal titolo “Il particolare infinito – La fotografia di Giacomelli e la musica di Bach”, con Simona Guerra, storica della fotografia e Ilenia Stella musicista.

Nell’occasione sarà presentata la guida audio in formato QR code disponibile per la visita alla mostra permanente “Il realismo magico di Giacomelli” allestita nelle sale del Palazzo del Duca a Senigallia. L'audio guida - a breve scaricabile gratuitamente e disponibile in loco - è un percorso tra parole e immagini, creata da Simona Guerra e Ilenia Stella, che racconta la mostra e le opere esposte.

Info: http://www.scuoladimusicasenigallia.it


 


 

MATTATOI. PINO DAL GAL E MARIO GIACOMELLI
IN MOSTRA DA SPAZIO PIKTART FINO AL 27 LUGLIO 

 

SENIGALLIA - 26 GIUGNO 2021


 

In questa mostra ci troviamo dentro a moderni mattatoi con immagini scattate da due diversi autori: Mario Giacomelli, che nel 1961 a Senigallia ha realizzato la sua serie Mattatoio, e Pino Dal Gal che nel 1976 in nord Italia ha realizzato Chicken story.
La parte finale, più cruenta, di queste vite destinate alla catena di montaggio alimentare vengono raccontate senza veli e senza mai vestire i panni degli obiettori di coscienza. Salta però agli occhi, sin dalle prime immagini, che chi le sta uccidendo non considera più quelle creature fotografate come animali bensì come semplice
carne da macello. Bestie che oggi non sono più allevate ma prodotte, come si legge in più di un sito di grandi aziende del settore. Le parole hanno un peso.

Due lavori complessi, molto diversi tra loro per stile e approccio, che come afferma Pino Dal Gal si fanno
“metafora di una faccia della realtà del vivere” risultando più che mai attuali e in grado di richiamare alla nostra mente molte situazioni politiche, sociali, ambientali in cui il più forte sovrasta il debole e indifeso per logiche sempre riconducibili ai propri interessi.

 

Info: http://www.simonaguerra.com/mostre.htm 

 


 

DA PIKTART VIENE PROROGATA E RIAPRE LA MOSTRA
"DOVE IL MARE INCONTRA LA TERRA"

 

SENIGALLIA - FINO A GIUGNO 2021


 

Riapre al pubblico la mostra dedicata alla costa: confine naturale tra liquido e solido e comun denominatore di questa esposizione. 18 autori marchigiani già noti al grande pubblico provano a raccontare il suo cambiamento in più di cento anni, introdotti dai testi degli studenti delle classi 4B e 3D Linguistico del Liceo Statale Enrico Medi di Senigallia, che hanno seguito la realizzazione della mostra dalla selezione delle opere sino alla stesura dei testi.

In esposizione 27 opere fotografiche (tutte provenienti da collezioni private e da archivi fotografici regionali) tra cui le opere degli autori marchigiani:
Claudio Colotti, Luca Blast Forlani, Eriberto Guidi, Alvaro Stoppani, Mario Giacomelli, Renzo Tortelli, Domenico Taddioli, Silvio Pellegrini, Studio Cingolani, Carlo Traini, Ottaviano Lasconi, Ignacio Maria Coccia, Adriana Argalia, Alìta - Rita Santanatoglia, Giorgio Granatiero, Simone Francescangeli, Archivio Storico Leopoldi, Benedetta Montini.

Info e prenotazioni
dal lunedì al venerdì
dalle 15,00 alle 18,00
solo su prenotazione
al numero 338.8048294

Ingresso libero

 


 

"La memoria dei luoghi. Racconti per immagini della psichiatria"
GIANni BERENGO GARDIN E GIACOMO DONI IN DIALOGO CON SIMONA GUERRA

 

evento online - GIOVEDI' 4 marzo 2021


 

L'International Association for Art and Psychology organizza il Ciclo di Incontri IAAPs 2021 per celebrare i vent'anni dell'Associazione.

 

Nell'incontro inaugurale Gianni Berengo Gardin e Giacomo Doni, in dialogo con Simona Guerra, presenteranno foto raccolte nell'arco di mezzo secolo, che testimoniano spazi, profili e tracce dell'esperienza umana nascoste/rimosse dall'alienazione istituzionale; le discuteranno e ne focalizzeranno la possibile funzione narrativa.

Al termine, a Gianni Berengo Gardin verrà conferito il titolo di socio onorario IAAPs
“Per aver contribuito, attraverso il suo sguardo di maestro dell'arte fotografica, a denunciare la violenza dei manicomi, a sviluppare la conoscenza dell'essere umano e delle sue vicissitudini, a denunciare le condizioni che ne calpestano gli inalienabili diritti, a promuovere le potenzialità creative dei singoli e dei gruppi sociali.”
 

Per seguire l'incontro basta collegarsi alla pagina facebook dell'Associazione alle 18,30: https://www.facebook.com/Iaap-International-Association-for-Art-and-Psychology-242077413379208


 


 

 

"DOVE IL MARE INCONTRA LA TERRA. FOTOGRAFI MARCHIGIANI RACCONTANO LA COSTA"
DA PIKTART UNA MOSTRA SUL DIRITTO/DOVERE DI PROTEGGERE LE NOSTRE COSTE

 

SENIGALLIA - 8 FEBBRAIO / 8 APRILE 2021


 

La costa - confine naturale tra liquido e solido - è il comun denominatore di questa mostra. 18 autori marchigiani già noti al grande pubblico provano a raccontare il suo cambiamento in più di cento anni, introdotti dai testi degli studenti delle classi 4B e 3D Linguistico del Liceo Statale Enrico Medi di Senigallia, che hanno seguito la realizzazione della mostra dalla selezione delle opere sino alla stesura dei testi.

La mostra è infatti parte integrante di un progetto Erasmus+, il programma dell’Unione Europea per l’istruzione e la formazione dal titolo “La protection du littoral et sensibilisation des élèves à l’environnement”. Questo progetto, promosso dal Liceo “Joseph Savina” (Tréguier, Francia) in partenariato con il Liceo Statale “Enrico Medi” di Senigallia, ha l’obiettivo di sensibilizzare gli studenti alla fragilità delle spiagge come ambienti naturali e renderli consapevoli, da cittadini europei, del loro diritto/dovere di proteggerle.

In esposizione 27 opere fotografiche (tutte provenienti da collezioni private e da archivi fotografici regionali) tra cui le opere degli autori marchigiani:
Claudio Colotti, Luca Blast Forlani, Eriberto Guidi, Alvaro Stoppani, Mario Giacomelli, Renzo Tortelli, Domenico Taddioli, Silvio Pellegrini, Studio Cingolani, Carlo Traini, Ottaviano Lasconi, Ignacio Maria Coccia, Adriana Argalia, Alìta - Rita Santanatoglia, Giorgio Granatiero, Simone Francescangeli, Archivio Storico Leopoldi, Benedetta Montini.

Tutte le info alla pagina Mostre
 


 

 

UN VIRTUAL TOUR IN ATTESA DELLA RIAPERTURA DELLA MOSTRA
DEDICATA A ERIBERTO GUIDI "SCONFINAMENTI FOTOGRAFICI"

 

FERMO - DAL 16 FEBBRAIO 2021


 

La mostra a cura di Simona Guerra e Lisa Calabrese, inaugurata a ottobre ma sospesa a novembre, sarà di nuovo visitabile presso lo spazio espositivo Terminal Dondero, dal 16 febbraio 2021.

Sin da ora è possibile scoprirne i contenuti grazie al contributo dello sviluppatore multimediale Jonathan Mancini che, in collaborazione con il fotografo Diego Pizi, ha prodotto un Virtual Tour 360° dedicato all’evento espositivo.
 

Il Virtual Tour 360° è stato inoltre impreziosito con le musiche di A. Corelli eseguite dall' Orchestra Giovanile d'Archi del Conservatorio Statale di Musica “G.B. Pergolesi” di Fermo; una affettuosa collaborazione quella del Conservatorio anche considerando lo storico legame del fotografo con l’istituzione musicale. Eriberto Guidi, è stato infatti fondatore, nel 1968, assieme a Annio Giostra, del Liceo Musicale di Fermo, successivamente riconosciuto come Conservatorio Statale di Musica.
 

La visita virtuale è possibile collegandosi al sito: www.giornatedifotografia.it

Buona visione!


INFO E PRENOTAZIONI:
0734.217140
fermo@sistemamuseo.it
 


 

 

GLI SCONFINAMENTI FOTOGRAFICI DI ERIBERTO GUIDI
CELEBRATI IN UNA GRANDE MOSTRA A FERMO

 

FERMO - 25 OTTOBRE 2020


 

Eriberto Guidi (Fermo 1930-2016) è riconosciuto come uno fra i fotografi più apprezzati della Storia della fotografia Italiana. I suoi paesaggi e i racconti fotografici con cui ha saputo distinguersi sono stati pubblicati ed esposti in molti luoghi del mondo e hanno fatto conoscere il territorio marchigiano al mondo.
La mostra comprende più di 80 opere - molte delle quali inedite - e parte dalle origini per ricostruire i percorsi di ricerca che hanno portato Guidi ad esiti decisamente arditi. Oltre ai suoi lavori più celebri in banco e nero è infatti in mostra una parte della sua produzione a colori.

 

La mostra fotografica, a cura di Simona Guerra e Lisa Calabrese, è promossa dal Comune di Fermo in collaborazione con Regione Marche, Sistema Museo, Musei di Fermo, Giornate di Fotografia e il Centro Studi Osvaldo Licini.

Sarà visitabile a Fermo presso lo spazio espositivo Terminal Mario Dondero dalle 15 di domenica 25 ottobre 2020 al 10 gennaio 2021.


INFO E PRENOTAZIONI:
0734.217140
fermo@sistemamuseo.it


 


 

 

HIBERO AMERICA CONVERSA: UN MIO INTERVENTO PER IL
MUSEO DELLA CAMERA DEI DEPUTATI DELLA NAZIONE ARGENTINA DI BUENOS AIRES

 

7 OTTOBRE 2020


 

Il museo de la Honorable Cámara de Diputados de la Nación Argentina di Buenos Aires mi ha invitata a una conversazione in diretta sul tema "Dare valore alla fotografia. Esperienze di archivio condivise". La conversazione si terrà in lingua spagnola e sarà moderata da Maria Pia Tamborini (conservatrice del museo).

 

Il tema della valorizzazione della fotografia, oltre la sua conservazione, è attuale quanto complesso. Proveremo a dialogare su cosa signifca oggi valorizzare, analizzando alcuni casi di archivi, sopratutto privati, che vivono lo scolgio economico come primo problema da affrontare per sopravvivere e far cononscere le proprie ricchezze.


Seguí en vivo la charla por nuestra cuenta de Instagram: https://bit.ly/34vdb3l


Vi aspetto domani alle 20,00 ora italiana (15,00 ora argentina).

 


 


 

 

MARIO GIACOMELLI - TERRA E LUCE
PRESENTATO IL NUOVO LIBRO CURATO DA SIMONA GUERRA E MARCO LION
 

2 OTTOBRE 202


 

Il senso principale del progetto Terra e Luce, promosso dall’Associazione Confluenze è quello di ricostruire il nesso tra alcune fotografie di Giacomelli ed il territorio senigalliese. Punto di partenza del progetto sarà venerdì 2 ottobre con la presentazione del libro “Mario Giacomelli. Terra e Luce.

I cambiamenti del territorio senigalliese nelle fotografie del grande maestro” edito da Ventura Edizioni e con il coordinamento editoriale di Simona Guerra e Marco Lion, che si svolgerà alle ore 21 nell’aula magna del Liceo Scientifico E. Medi di Senigallia. Si tratta di un lavoro di ricerca sul campo, che prende ispirazione da “I Balconi di Piero” nel Montefeltro. Le immagini di Giacomelli sono state il punto di partenza per mettere in luce i mutamenti avvenuti nel territorio marchigiano. Ne emerge un tratto significativo delle trasformazioni avvenute nel corso degli ultimi cinquant’anni, alla scoperta delle quali ci conduce l’itinerario frutto della ricerca.
Un progetto che, grazie al contributo di studiosi, permette di compiere una riflessione sul nostro territorio e indaga il rapporto di Giacomelli con le sue radici, il suo passato e la sua terra.

La pubblicazione contiene approfondimenti di vari autori sul tema che accostano fotografia, agricoltura, storia e cultura.

 


 

 

a propOsito di archivi fotografici:

Un'intervista a cura di giorgio cosulich

 4 agosto 2020


 

Qual'è l'importanza ed il valore di un archivio fotografico?
Come organizzare un archivio fotografico?


Ho scambiato due battute a tal proposito con
Giorgio Cosulich. Ne ho parlato perché l’ordinamento, la catalogazione e la corretta conservazione di un fondo rappresentano i primi passi verso la salvaguardia di un patrimonio pubblico o privato e l’unica via per poter utilizzare, valorizzare e permettere il reperimento immediato delle fonti presenti in un archivio.

Ecco l'intervista: https://youtu.be/grDxO-UJmUA


 


 

 

Giuseppe cavalli. immagini
In mostra ALLO SPAZIO PIKTART per la fotografia 

 

SENIGALLIA - 22/30 agosto 2020


 

Il 22 agosto alle ore 18,00 apre la mostra “Giuseppe Cavalli. Immagini”. In mostra 20 rare tavole rotocalcografiche dal libro omonimo edito nel 1940, curato da Mario Finazzi per l’Istituto Arti grafiche di Bergamo.

Si tratta di un’edizione molto rara e di grande valore per lo studio dell’autore in quanto le tavole presentano opere realizzate negli anni più luminosi dell’attività di Cavalli, quelli in cui la sua produzione fotografica, così come l’attività didattica e culturale che egli conduceva in modo parallelo, era largamente condivisa dall’opinione pubblica fotografica italiana. Altro motivo di interesse per questa raccolta è data dal curatore, Mario Finazzi. La sua collaborazione è in questo caso particolarmente significativa per il suo ruolo nel contesto storico di cui stiamo parlando.

Una mostra in collaborazione con Pikta Studio.

Spazio Piktart - Via Mamiani 14, Senigallia. Regione Marche

Visite
solo su prenotazione

da Lunedì a Domenica
chiamando il
338.8048294

- Ingresso libero -


 


 

 

GLI AMERICANI IN ITALIA.
FOTOGRAFIE DI HAZEL STRAND E FRANK cANCIAN ALLO SPAZIO PIKTART

 

SENIGALLIA - 25 LUGLIO - 2 AGOSTO 2020


 

Il 25 luglio alle ore 18,00 (fino al 2 agosto) apre la mostra "Strand - Cancian. Gli occhi sul Paese” opere di Hazel Kingsbury Strand e Frank Cancian.

La mostra curata da Simona Guerra mette in relazione le opere di due autori americani operanti in Italia negli stessi anni: nel 1953 Hazel Kingsbury Strand (e suo marito Paul Strand) sono a Luzzara; nel 1957 Frank Cancian è più a sud, a Lacedonia, in Campania, a documentare la vita di questo altro piccolo paese della provincia italiana. Una mostra unica che ci racconta come eravamo noi italiani, visti con gli occhi degli stranieri, in un’epoca di grandi cambiamenti culturali, economici e sociali quale fu il dopoguerra per l’Italia.


Spazio Piktart Via Mamiani 14, Senigallia. Regione Marche


Orari
da Lunedì a Venerdì dalle 18:00 alle 20:00
Sabato e Domenica dalle 18:00 alle 22:00

 

Info: 338.8048294
 

- Ingresso libero -


 


 

 

“Essere (in)divisibile” il corpo e la natura

al centro della prossima mostra da SPAZIO piktart

SENIGALLIA - 20-28 GIUGNO 2020


 

Il 20 giugno alle ore 18,00 apre la mostra “Essere (in)divisibile” a cura di Simona Guerra, con collage fotografici e opere di Re Barbus e Nora Ciottoli.

 

La mostra accosta due autrici per la prima volta esposte nelle Marche che stanno facendo della propria ricerca fotografica un percorso di consapevolezza e bellezza che ha come tramite il mondo femminile e la Natura.

 

I corpi senza tempo di Nora Ciottoli dialogheranno con quelli delle opere di Re Barbus mostrandoci due mondi creativi così diversi, entrambi rivelati tramite l’uso diverso della tecnica del collage.

Orari
da Lunedì a Venerdì dalle 18:00 alle 20:00
Sabato e Domenica dalle 18:00 alle 22:00
 

- Ingresso libero -

 



 


 

 

ESercizi di fotografia consapevole

stare nel presente con la fotografia

MARZO/ aprile 2020


 

Percorsi a distanza - individuali - tra cui scegliere per sperimentare l’influenza positiva del fare creativo sul nostro presente.


Alla base di tutto la Fotografia Consapevole™ www.fotografiaconsapevole.it:
un modo di vivere la fotografia come fonte di energia che, mai come adesso,
può confortarci e aiutarci a tradurre in creatività il nostro vivere quotidiano.
 

Alcuni percorsi possibili
1 - Esercizi di Fotografia e Scrittura
2 - Lavorare sul limite. Costruzione di un progetto fotografico
3 - Salvatore Quasimodo e l’autobiografia per immagini
4 - Esperienze di foto-collage e scrittura

Tempi e modalità
Ogni singolo percorso ha una durata complessiva di 15 giorni.
E’ personalizzato in base alle proprie necessità (orari, giorni, dimestichezza
con la tecnologia, materiale disponibile in casa)

Dettagli e costi
info@simonaguerra.com 


 


 

 

Essere in-divisibile” il corpo e la natura

al centro della prossima mostra da SPAZIO piktart

SENIGALLIA - 13-22 MARZO 2020


 

ATTENZIONE:
LA MOSTRA E’ RINVIATA A DATA DA DESTINARSI
PER EMERGENZA SANITARIA

 

Il 13 marzo alle ore 18,00 si inaugura la mostra “Essere (in)divisibile” a cura di Simona Guerra, con collage fotografici e opere di Re Barbus e Nora Ciottoli.
 

La mostra accosta due autrici per la prima volta esposte nelle Marche che stanno facendo della propria ricerca fotografica un percorso di consapevolezza e bellezza che ha come tramite il mondo femminile e la Natura.


I corpi senza tempo di Nora Ciottoli (Milano, 1968) dialogheranno con quelli nelle opere di Re Barbus (Roma, 1971) mostrandoci due mondi creativi così diversi, entrambi rivelati tramite l’uso diverso della tecnica del collage.

Workshop
Con l’obiettivo di conoscere meglio il lavoro delle autrici e per sperimentare in prima persona la bellezza dell’attività creativa e del collage sono previsti nelle giornate di
sabato 14 e domenica 15 due laboratori condotti da Re Barbus.
 

Sabato (dalle 10 alle 13) Domenica (dalle 10 alle 13).
Il costo per ogni laboratorio è di 35 euro.
La sede delle lezioni sarà lo Spazio Piktart (via Mamiani 14, Senigallia).
 

Informazioni e iscrizioni possibili fino al martedì 10 marzo inviando una mail a info@simonaguerra.com.


 


 

 

“MARIO GIACOMELLI: L’UOMO E LA TERRA”
MOSTRA A CURA DI SIMONA GUERRA PRESSO FONDAZIONE NEGRI

 

BRESCIA - 4 aprile / 10 MAGGIO 2020


 

Lo Spazio Fondazione Negri di Brescia ospita fino al 10 maggio la mostra “Mario Giacomelli: l’uomo e la terra”.

Una selezione di 40 opere originali fra le più celebri e amate dell’artista marchigiano illustreranno un soggetto su cui Giacomelli ha continuato a scattare dal 1954 fino agli ultimi mesi della sua esistenza.

I vari approcci ad essa hanno dato vita a serie diverse. Storie di terra, Il mare dei miei racconti, Metamorfosi della terra, Il cantiere del paesaggio, Presa di coscienza sulla natura sono alcuni dei titoli che hanno come soggetto percepibile la terra ma che di fatto rimandano all’immagine di chi su quella terra lavora, spera, prega e vive. Per questo motivo i soggetti umani che si è scelto di proporre in mostra

sono tratti da serie fotografiche in cui si sottolinea come l’uomo non possa essere separato da quella terra.

Una mostra, quella che si terrà a Brescia, che si annuncia come una grande opportunità per immergersi nel mondo di uno degli autori e dei poeti visivi più amati del ‘900. Ma anche un momento di riflessione su un tema quanto mai attuale: quello che vede nello scollamento tra uomo e terra il portatore di tempi nefasti per la salute del nostro pianeta.

Info: www.negri.it


 


 

 

“PROVINCIALE 360” MOSTRA E WORKSHOP PER
RACCONTARE IL TERRITORIO     

SENIGALLIA - FEBBRAIO/MARZO 2020


 

In concomitanza con la mostra “Provinciale 360” e con l’obiettivo di dare continuità al progetto d’indagine collettiva sono previsti dei workshop di fotografia condotti dagli autori in mostra: Simone Francescangeli, Giorgio Granatiero e Paolo Monina.


“Fino al mare. L'ultimo km del fiume Misa" è il titolo e il luogo attorno al quale si svolgerà la nuova indagine collettiva.

Workshop con Simone Francescangeli
sabato 22 e domenica 23 febbraio (10,00-13,00)
sabato 7 marzo (9,00-12,00)

Workshop con Giorgio Granatiero
sabato 29 febbraio (10,00-13,00 e 14,00-17,00)
sabato 7 marzo (13,00 alle 16,00)

Workshop con Paolo Monina
domenica 1 marzo (10,00-13,00 e 14,00-17,00)
sabato 7 marzo (16,00-19,00)

Per iscrizioni (entro il 18 febbraio): inviare una mail a info@simonaguerra.com.


Il costo di ogni singolo corso è di 105 euro.

 


 

 

IN MOSTRA un autOre del gruppo misa
“SILVIO PELLEGRINI. QUEL CHE RESTA”     

SENIGALLIA - 17 GENNAIO 2020


 

Il Venerdì 17 Gennaio ore 18,00 si inaugura la mostra “Silvio Pellegrini. Quel che resta” a cura di Simona Guerra, presso lo Spazio Piktart - Via Mamiani 14 - Senigallia (AN). In mostra fino al 26 gennaio le opere di questo autore a lungo dimenticato che animò assieme ad altri il gruppo fotografico Misa.
Silvio Pellegrini (1930-1973) è stato infatti
fra i primi fotografi chiamati da Giuseppe Cavalli a partecipare allo storico sodalizio di Senigallia.

A differenza degli agli grandi però, la sua prematura scomparsa non gli ha permesso di far evolvere il suo stile che già nei primi anni ’50 indicava un futuro luminoso e creativo. Questa mostra intende riscoprire l’autore attraverso l’esposizione di 30 stampe scattate tra il 1952 e il 1960, seguendo due diverse logiche: da un lato vuol far emergere il lavoro ancora semi-sconosciuto di questo autore, dall’altro propone al visitatore di soffermarsi - attraverso l’esposizione di più stampe dello stesso soggetto - su una fase creativa ed espressiva di grande importanza per ogni fotografo: la stampa.

Le
modern print in mostra sono tutte realizzate dalla BTEC lab - technical and artistic press - www.btec.it


Mostra in collaborazione con:
Archivio Silvio Pellegrini, Senigallia; BTEC lab - technical and artistic press; Pikta Studio, Senigallia.
Catalogo a cura di Simona Guerra. Progetto grafico Pikta Studio. Scansioni a cura di BTEC lab.

Ingresso libero.

Info e dettagli:
clicca qui


 


 

 

MARIO GIACOMELLI E EDMO LEOPOLDI:
STORIE CELATE DI FOTOGRAFIA AEREA     

SENIGALLIA - 22 novembre 2019


 

Il 22 Novembre alle ore 18,00 si inaugura a Senigallia la mostra fotografica “Mario Giacomelli e Edmo Leopoldi: storie celate di fotografia aerea” a cura di Simona Guerra.
In mostra il risultato di una ricerca che arricchisce la comprensione dell’opera di Giacomelli e mette in luce la produzione di un altro autore senigalliese di spessore: Edmo Leopoldi. E’ infatti emerso che Leopoldi è stato coinvolto in modo attivo alla produzione di una serie specifica di opere di Mario Giacomelli: i paesaggi aerei, di cui sembra essere stato l’esecutore materiale.
Saranno visibili
143 provini e 10 fogli di provinatura scattati da Edmo Leopoldi su indicazione di Mario Giacomelli provenienti dall’Archivio Storico Leopoldi di Senigallia.
Ci sono poi
altre immagini e testi autografi che aiutano a comprendere la ricerca assieme ad alcune opere di Mario Giacomelli originali provenienti dall’Archivio Mario Giacomelli di Senigallia riferite ai provini esposti.
La mostra si tiene presso il nuovo Spazio Piktart, via Mamiani 14 a Senigallia dal 23 Novembre ’19 al 5 Gennaio ’20.

 

Info e dettagli: clicca qui


Catalogo con testi a cura di Simona Guerra; progetto editoriale Piktart.
 


 

 

Nuovo spazio PER LA FOTOGRAFIA A SENIGALLIA
INAUGURA A NOVEMBRE LO SPAZIO PIKTART     

SENIGALLIA - 22 OTTOBRE 2019


 

Presto Senigallia avrà un nuovo luogo di riferimento per l’arte fotografica, si inaugura il nuovo Spazio espositivo Piktart, contenitore e luogo d’incontro per la cultura visiva curato da Simona Guerra. Il nuovo spazio di via Mamiani 14 presso Pikta Studio, si annuncia come un polo culturale in grado di offrire mostre gratuite di alto livello, workshop ed eventi fotografici che si susseguiranno durante l’anno assicurando agli artisti l’offerta di un luogo adeguato in cui proporre e far conoscere il proprio lavoro.

Un luogo necessario che contribuisce attivamente all’offerta culturale della città appena insignita del titolo di Città della Fotografia e che si affianca - con le mostre in futuro organizzate - a quelle istituzionali, dedicate tutte alla fotografia, che stanno portando grande affluenza di pubblico a Senigallia grazia ad autori come Robert Doisneau, Aleksandr Rodčenko e Coşkun Aşar.

 

Per informazioni clicca qui

 


 

 

MARIO DONDERO SU RADIO 3      

radio rai 3  - 16 OTTOBRE 2019


 

Il 16 ottobre su Rai Radio 3 andrà in onda "Mario Dondero raccontato da Massimo Raffaeli".

Anche il mio libro-biografia
"Mario Dondero" Ed. Bruno Mondadori, 2011 - prefazione di Massimo Raffaeli è servito a raccontare il grande fotografo, in questa occasione.

“Se non vedessi la fotografia come documento, come testimonianza possente della storia e dei fatti, prevarrebbero in me altri interessi. Parlo di interessi sociali, politici, molto più importanti per me dei fatti estetici. È dall’importanza della fotografia come strumento di assoluta testimonianza che nasce il mio impegno come fotografo.” - M.D.

 

La puntata è scaricabile qui: https://www.raiplayradio.it/programmi/wikiradio/ 

 


 

 

VERSO TORTELLI.
UNA RETROSPETTIVA SUL FOTOGRAFO NELLA SUA CITTA’     

CIVITANOVA MARCHE - 5/14 LUGLIO 2019


 

Terminato il primo riordino dell'archivio, voluto dalla famiglia, l’Archivio Renzo Tortelli (1926-2019) ha ripreso le attività di promozione e valorizzazione dei più di 70.000 fototipi rinvenuti.

Dopo la giornata di studi organizzato da
Giornate di Fotografia nel maggio 2018 ad Ancona - con Claudio Marcozzi - e dopo le mostre "Rerzo Tortelli. una storia di fotografia" (Premio Ghergo 2018) e quella recentemente curata da Simona Guerra "Renzo Tortelli. Poesia Visiva" (aprile 2019) inizia ora con questa mostra curata da Claudio Colotti e Simona Guerra un nuovo percorso di valorizzazione messo in atto dall'Archivio in collaborazione con l'associazione MarcheBestWay.
Verso Tortelli è un progetto ambizioso, che vede in questa esposizione di 50 stampe originali, il primo di una serie di passi verso la conoscenza (e la riconoscenza) del suo lavoro artistico da parte degli appassionati di fotografia e - auspichiamo - da parte delle istituzioni più sensibili al lavoro culturale di un fotografo di prima grandezza capace di restituire lustro non solo alla sua città ma a un territorio intero. La mostra è organizzata all’interno del festival Rive a cura di Giorgio Felicetti.

Info e orari:
http://www.rivefestival.it/ 
 


 

 

SU FOTOCULT UNA RECENSIONE SUL mio ULTIMO LIBRO     

aprile 2019


 

Sulla rivista di cultura fotografica FotoCult di aprile compare una recensione del mio nuovo libro “La vita è ancora agra, signor Bianciardi” (Ed. Progetto In-con-tra, 2018).

Scrivono dalla redazione: “Abbiamo chiesto all’autrice di spiegarci l’origine dell’idea alla base della sua pubblicazione.
“Nel mondo della fotografia – spiega Simona Guerra – trovo che il poco rispetto verso l’opera altrui sia un’abitudine tanto dilagante quanto inaccettabile. Scrivere questo libro è stato un tentativo di raccontare ciò che è sotto gli occhi di tutti, ma che non accenna a cambiare; è stato un modo per cercare un equilibrio nel mio ambito lavorativo, quello fotografico, senza avere ogni giorno la tentazione di mollare tutto. Il mio libro non sposterà niente, nessuno. Il mondo seguiterà ad andare come di prima, ma questo è prevedibile. Resto una formica in un formicaio e ne sono ben cosciente. Ma sono una formica che si fa delle domande e cerca delle risposte plausibili per sé e per altre formiche stanche e arrabbiate quanto me”.

 


 

 

SI INAUGURA LA MOSTRA “RENZO TORTELLI. POESIA VISIVA”     

OSTRA (AN) - 20 aprile 2019


 

Dal 20 fino al 28 aprile si terrà a Ostra (AN) la mostra dedicata al fotografo marchigiano Renzo Tortelli.

In mostra presso la
Sala delle Lance quasi trenta opere originali provenienti dall’Archivio Renzo Tortelli di Civitanova Marche e da collezioni private, ma non solo: per la prima volta verranno esposti suoi scritti - sulla fotografia, la poesia e la ricerca interiore - che Renzo Tortelli ha stilato nella sua vita e che ci restituiscono una personalità complessa e di ancor più ampio spessore.

 

La mostra rappresenta un approfondimento sulla personalità dell’autore noto soprattutto per i suoi paesaggi e per il suo incessante lavoro su Scanno (talvolta condotto accanto all’amico Mario Giacomelli). Una mostra con alcune sorprese e una parte di produzione ancora quasi del tutto sconosciuta al pubblico.

L’evento si svolge nell’ambito della manifestazione
Primavera Fotografica a cura del Comune di Ostra.

Inaugurazione -
sabato 20 aprile ore 17,00.

Orari e info evento -
https://www.facebook.com/events/238374260316325/

 


 

 

PARTE IL CORSO “ABITARSI: LA FOTOGRAFIA CHE CI RIGUARDA”    

BOLOGNA - GENNAIO/APRILE 2019


 

Dal 15 gennaio, fino ad 9 aprile aprile si terrà il corso settimanale “AbitarSI” tenuto da Fiodor Fieni. Durante il seminario cinque lezioni saranno dedicate a un approfondimento sulla Fotografia Consapevole™ www.fotografiaconsapevole.it declinata agli obiettivi del corso.

Il corso è
gratuito ed è organizzato dalla Società Cooperativa Arca di Noè presso gli spazio del Mercato Sonato, Via San Donato, ogni martedì dalle 14 alle 17.

Altre info:
https://www.facebook.com/events/122909132723166

 


 

 

PROSSIME PRESENTAZIONI DEL NUOVO LIBRO    

ITALIA - GENNAIO/MARZO 2019


 

Inizia il tour di presentazioni de “La vita è ancora agra, signor Bianciardi”
il mio nuovo libro (Progetto In-con-tra / Microrpress) con fotografie di Massimiliano Tursi. Un libro che parla di idee rubate, di mancanza di rispetto verso le attività intellettuali e culturali e del quotidiano di chi - scelta la fotografia come mestiere - è costretto a una vita difficile spesso impegnata nella dimostrazione del valore delle proprie idee o nella difesa delle stesse.


Prossimi incontri con l’autrice:

BOLOGNA, Venerdì 19 ottobre ore 18,00
Caffè Sala Borsa, Piazza Nettuno 3

VIGONOVO (VE), Giovedì 1 novembre ore 18,30
Sala Consiliare, Via Veneto 2

RIMINI, Mercoledì 14 novembre ore 21,00
Circolo Milleluci, Via Isotta degli Atti 8

FANO (PU), Domenica 20 gennaio ore 17,00
Mediateca MeMo, Piazza Amiani

RECANATI (MC), Domenica 24 febbraio ore 17,00
Ass.ne Lo Specchio

FERMO, Venerdì 22 marzo ore 18,30
Biblioteca Romolo Spezioli, Piazza del Popolo


Scheda del libro e info: www.incontralibri.it   

 


 

 

E’ USCITO IL MIO NUOVO LIBRO   

BOLOGNA - SETTEMBRE 2018


 

La vita è ancora agra, signor Bianciardi questo il titolo del mio nuovo libro (Progetto In-con-tra / Microrpress) con fotografie di Massimiliano Tursi.


Il furto di idee è un reato? Sì, se si riesce a dimostrarlo. Ma il problema non nascerebbe se ci fosse più rispetto dei creativi. Invece al contrario le idee vengono spesso rubate, copiate o manipolate con disinvoltura da persone senza scrupoli né fantasia. Un libro che parla di idee rubate, di mancanza di rispetto verso le attività intellettuali e culturali e del quotidiano di chi - scelta la fotografia come mestiere - è costretto a una vita difficile spesso impegnata nella dimostrazione del valore delle proprie idee o nella difesa delle stesse.

Scheda del libro e info: www.incontralibri.it   

 


 

 

UNA MOSTRA SU MARIO GIACOMELLI   

MARMIROLO (MN) -  SETTEMBRE 2018


 

Nell’ambito del Marmirolo Photo Fest il gruppo fotografico La Ghiacciaia propone una mostra curata da Simona Guerra dal titolo “Mario Giacomelli. Territorio e tradizioni”.

Un’esposizione di 25 stampe originali (più altri ritratti del fotografo) che raccontano la vita, le feste e il territorio dell’uomo.

Le opere in mostra sono selezionate dalle serie fotografiche Cantamaggio (1990-1999), Paesaggi (1954-2000), La buona terra (1965-1967) e Presa di coscienza sulla natura (dal 1978).

Info e orari: 15 e 16 settembre.
Torre civica, Marmirolo (MN) -
www.laghiacciaia.com

 


 

 

FOTOGRAFIA CONSAPEVOLE A PONTREMOLI   

PONTREMOLI (MS) - 21/22 LUGLIO 2018


 

Seminario di Fotografia Consapevole™ tenuto da Simona Guerra.
La Fotografia Consapevole™ è un approccio alla fotografia congiunta alla scrittura che ha come obiettivo la presa di coscienza profonda di noi stessi e del mondo per mezzo di immagini e parole attuata in modo autonomo, in ambito artistico.

Per approfondimenti: www.fotografiaconsapevole.it

Per prenotazioni: info@pontremolifotofestival.it
Tel: 3478282381 – 3662075313

 


 

 

TORNANO LE GIORNATE DI FOTOGRAFIA – 7^ EDIZIONE   

REGIONE MARCHE -  6/27 MAGGIO 2018


 

Ritornano le Giornate di fotografia: per tutto il mese di maggio le Marche saranno teatro di eventi GRATUITI sulla fotografia e la cultura visiva.


Conferenze, proiezioni, workshop, mostre e molto altro ancora nelle cinque città coinvolte che saranno Morro d’Alba, Ostra, Fermo, Senigallia e Ancona.
 

Il tema di quest’anno sarà “Fotografia e Mercato: quale valore alla fotografia” e verrà approfondito attraverso incontri, conferenze, seminari, proiezioni, mostre, dibattiti.

Il programma è visibile per intero alla pagina
www.giornatedifotografia.it  

 


 

 

CICLO DI INCONTRI SULL’ARTE: SI PARLA ANCHE DI FOTOGRAFIA   

JESI (an) -  APRILE 2018


 

Anche una lezione dedicata alla fotografia fra gli incontri di storia dell’arte organizzati dalla Pinacoteca civica di Jesi.


Gli appuntamenti, sei in tutto distribuiti sino al mese di aprile, vanno sotto il titolo di
“È successo un ’48!” focalizzando l’attenzione sulle rivoluzioni e rotture nella storia dell’arte.

 

Nella prestigiosa Galleria degli Stucchi mercoledì 4 aprile alle ore 17,00 sarà la volta di “Mario Giacomelli: l’uomo nuovo della fotografia italiana”, a cura di Simona Guerra, storica della fotografia. 

 


 

 

“fotografia consapevole” al PREMIO GHERGO 2018   

MONTEFANO -  17-18 MARZO 2018


 

In occasione degli eventi per il Premio Ghergo 2018 si terrà il seminario di “Fotografia consapevole”. Il seminario è una proposta su come, fondendo le peculiarità autoanalitiche della fotografia con quelle di certi generi di scrittura, queste due Arti possano essere vissute assieme in una dimensione privata, come presa di conoscenza di sé stessi e del mondo, o anche come principio di un’esperienza che potrebbe trasformarsi in Arte. Tanti conoscono la tecnica, i tempi, i diaframmi, le carte migliori su cui stampare, i programmi di rielaborazione ma… chi davvero conosce il fotografo? Quanti usano la fotografia consapevoli dell’uso che ne fanno? Su questo si ragiona (e si sperimenta) in questo seminario.

Per info e costi: inviare una mail a info@simonaguerra.com oppure chiamare il 338.8048294

Sito ufficiale: www.fotografiaconsapevole.it 

 


 

 

ARCHIVIO RENZO TORTELLI: UNA NUOVA STAGIONE   

CIVITANOVA MARCHE -  GENNAIO 2018


 

Fortemente voluto dai figli di Renzo Tortelli, l'Archivio Fotografico del noto autore marchigiano sta oggi vivendo una nuova stagione di notorieta' ed attivita' di valorizzazione conseguenti.
Consulente per le principali azioni di promozione e tutela e' stata designata Simona Guerra ora referente per l'Archivio.
Renzo Tortelli (1926) ha segnato con le sue immagini una stagione fotografica particolarmente importante, quella marchigiana attiva dagli anni '50 grazie a molti autori tra cui
Mario Giacomelli, Ferruccio Ferroni, Giuseppe Cavalli, Vittorio Piergiovanni e molti altri.

Il suo archivio conta migliaia di scatti d'arte, riviste e un carteggio importante per la conoscenza della Storia della Fotografia.

Sito ufficiale: www.renzotortelli.it

 


 

 

ARCHIVIO STORICO LEOPOLDI SENIGALLIA: PROCEDE IL RIORDINO   

SENIGALLIA -  DICEMBRE 2017


 

"Dopo la presentazione del progetto per istituire l’archivio fotografico intitolato al noto fotografo di Senigallia Edmo Leopoldi, il materiale è ora pronto per le prime attività di valorizzazione per cui le istituzioni si sono pubblicamente impegnate con gli eredi. L’annuncio era stato fatto ad agosto scorso durante una conferenza stampa alla Rotonda alla presenza della cittadinanza, in cui era stata illustrata la volontà di dare il giusto risalto a un tesoro che attraversa più di cento anni di storia della città. [...] L’attività di riordino e catalogazione delle fotografie e dei negativi è iniziata a settembre 2017 [...] sotto la supervisione di Simona Guerra – esperta in ordinamento e valorizzazione di archivi fotografici – predisponendo il materiale per le prime attività richieste dal Comune. Immagini su quasi ogni argomento e luogo che riguardi la città di Senigallia, un patrimonio iconografico di grande bellezza e molti scatti ancora del tutto inediti che, anche grazie a questo progetto, saranno presto di nuovo fruibili alla comunità intera."

 

in http://www.centropagina.it/senigallia/edmo-leopoldi-pronti-primi-materiali-dellarchivio-fotografico-dedicato-al-noto-fotografo-senigallia/


Info: Archivio Fotografico Storico Leopoldi - Senigallia
https://www.facebook.com/archivioleopoldi/?ref=ts&fref=ts&__nodl
 


 

 

A BOLOGNA SI SPERIMENTA LA FOTOGRAFIA CONSAPEVOLE  

BOLOGNA -  4/5 NOVEMBRE 2017


 

L’associazione TerzoTropico di Bologna assieme alla QR Photogallery, in collaborazione con l’Azienda USL di Bologna promuove un seminario di due giorni sulla Fotografia Consapevole™.

La Fotografia Consapevole™ è un approccio alla fotografia - e alla fotografia congiunta alla scrittura che ha come obiettivo la presa di coscienza profonda di noi stessi e del mondo per mezzo di immagini e parole attuata in modo autonomo, in ambito artistico.


Si tratta di un percorso strutturato e un insieme di proposte e tecniche basate sulla combinazione di fotografia & scrittura in grado di offrire massima libertà d’azione e di adattamento alle proprie necessità creative e di ricerca. La Fotografia Consapevole™ non è un metodo in sé: il concetto di metodo sinonimo di regole e procedure contraddice infatti l’idea di sviluppo individuale dell’esperienza artistica ed espressiva.

Il seminario si terrà presso le sale dell’Associazione in via Via S. Isaia 90.

Per info e costi: inviare una mail a info@simonaguerra.com oppure chiamare il 338.8048294

Sito ufficiale:
www.fotografiaconsapevole.it
 


 

 

SEMINARIO DI FOTOGRAFIA CONSAPEVOLE 

SENIGALLIA (AN) -  24/25 GIUGNO 2017


 

La Fotografia Consapevole™ è un approccio alla fotografia - e alla fotografia congiunta alla scrittura - di cui è promotrice Simona Guerra, che ha come obiettivo la presa di coscienza profonda di noi stessi e del mondo per mezzo di immagini e parole attuata in modo autonomo, in ambito artistico.

La Fotografia Consapevole™ è un percorso strutturato e un insieme di proposte e tecniche basate sulla combinazione di fotografia & scrittura in grado di offrire massima libertà d’azione e di adattamento alle proprie necessità creative e di ricerca. La Fotografia Consapevole™ non è un metodo in sé: il concetto di metodo sinonimo di regole e procedure contraddice infatti l’idea di sviluppo individuale dell’esperienza artistica ed espressiva.

Per info e costi: inviare una mail a info@simonaguerra.com oppure chiamare il 338.8048294

Sito ufficiale:
www.fotografiaconsapevole.it
 


 

 

Il bambino di scanno recensito da laura lionelli su il sole24ore 

4 GIUGNO 2017


 

"E’ in questa sfasatura di tempi, in questo voler ritornare all’incontro magico tra un fotografo e gli oggetti del suo sguardo ammettendone con spavento l’irripetibilità, che risiede il fascino raro del libro Il bambino di Scanno” .

Con queste parole Laura Lionelli definisce il mio libro “Il bambino di Scanno” (ed. Postcart 2016).

Il libro nasce da una lunga ricerca d’archivio e da un viaggio in Abruzzo, sulle tracce del bambino che negli anni ’50 posò inconsapevolmente per la celebre fotografia di Mario Giacomelli “Il bambino di Scanno”.
Il libro è un viaggio nell’immagine e attorno ad essa; è una ricerca storica puntuale, composta da numerosi inediti fotografici e documentari ma allo stesso tempo anche un racconto molto intimo sul rapporto che si può creare tra un osservatore e un’immagine per lui speciale.

 

Vai alla scheda del libro
 


 

 

TORNANO LE GIORNATE DI FOTOGRAFIA – 6^ EDIZIONE

REGIONE MARCHE -  7/28 MAGGIO 2017


 

Ritornano le Giornate di fotografia: per tutto il mese di maggio le Marche saranno teatro di eventi GRATUITI sulla fotografia e la cultura visiva. Le città coinvolte passano da quattro a cinque quest’anno; a Morro d’Alba, Ostra, Fermo e Senigallia si aggiunge anche l’Assessorato alla Cultura del capoluogo di regione, Ancona, che ha deciso di appoggiare questo evento giunto ormai alla sua 6^ edizione.
Il tema di quest’anno sarà
“Fotografia come Geografia: il luogo siamo noi” e verrà approfondito attraverso incontri, conferenze, seminari, proiezioni, mostre, dibattiti.
Fra gli ospiti d’onore di quest’anno: Ilaria Ghirri, figlia del fotografo
Luigi Ghirri; Paolo Monina, Simone Francescangeli; Giorgio Granatiero; Stefano Mariani; Manfredo Manfroi; Andrea Mangialardo e molti altri.

Il programma è visibile alla pagina
www.giornatedifotografia.it
 


 

 

“iL BAMBINO DI SCANNO” PRESENTAZIONE DEL LIBRO

ITALIA - MAGGIO/GIUGNO 2017


 

De Il Bambino di Scanno” (ed. Postcart 2017) SI parlerà durante alcuni appuntamenti organizzati nei mesi a venire in giro per l’Italia. “Il bambino di Scanno" è l'opera più nota e riprodotta del fotografo italiano Mario Giacomelli. Scattata alla fine degli anni '50 la fotografia ritrae un bimbo solitario che cammina al centro di una strada, nel paese di Scanno, in Abruzzo. Questa immagine piena di magia, capace di incantare chiunque la osservi ancor oggi, è sempre stata avvolta da un’aura di mistero riguardante la sua storia e le modalità con cui è stata scattata. A distanza di sessant’anni dalla sua realizzazione, Simona Guerra, nipote del fotografo, è voluta tornare sulle tracce del Bambino e ha raccontato il suo viaggio attorno a questa fotogra­fia, nei luoghi dello scatto, fra la gente e i vicoli di Scanno.
 

Prossime presentazioni:

  • Sabato 29 aprile ore 17,00, Legnano (MI).
    Presso Palazzo Leone da Perego Via Girardello 10.
    Un evento a cura di Festival fotografico Europeo e AFI Archivio Fotografico Italiano.


 

 

A BOLOGNA IL PRIMO SEMINARIO DI SCRIPT PHOTOGRAPHY

bologna - 5 APRILE 2017


 

Da Street a SCRIPT Photography: con un gioco di sostituzione che cambia strada in scrittura ci addentriamo in un sistema di creazione che mette in connessione la freschezza della nostra fotografia più istintiva con la spontaneità delle parole che nascono dal nostro incontro visivo con il mondo. In questo modo nuovo sperimenteremo la fotografia “di strada” arricchendola di un tassello fondamentale per realizzare un racconto completo e interessante: servendosi cioè anche della parola scritta. Il seminario, molto pratico, non prende in considerazione la scrittura come didascalia ma come canale aggiuntivo di conoscenza, incontro consapevole con il soggetto e come altro strumento di comunicazione del proprio lavoro. Il seminario si svolge prevalentemente in luogo aperto, itinerante, in modo da sperimentare - oltre alla fotografia - la scrittura “in movimento” e la connessione di essa con “l’agire fotografico” dell’autore.

INFO: Studio 9MQ, Via Nosadella 27, Bologna. Iscrizioni entro il 28 marzo.
Mercoledì 5 aprile dalle ore 10,00 alle 17,00 Prenotazioni al numero 338.8048294
 


 

 

SU FOTOIT DI FEBBRAIO SI PARLA DI FOTOGRAFIA E E SCRITTURA 

 febbraio 2017


 

La rivista FotoIt di febbraio (FIAF Italia) mi dedica cinque pagine d'intervista curata dalla bravissima Isabella Tholozan. Nell’articolo si parla di fotografia, scrittura e del mio ultimo libro sulla Fotografia Consapevole™.

Ecco un brevissimo estratto:

In questi anni si sente spesso parlare di fotografia terapeutica e Fotografia Consapevole. E’ solo una novità oppure è una necessità sentita con funzioni e fini distinti?

“La Fotografia Consapevole™ non è la fotografia terapeutica e nessuna delle due mi sembra una novità. Nel testo le distinguo perché tra “fotografia come arte” e “fotografia come cura” c’è differenza. Le due funzioni possono sovrapporsi, certo, ma di questi tempi penso che nel campo dell’arte e della psicologia non ci sia termine più camaleontico di terapia/terapeutico. Io ho coniato il termine Fotografia Consapevole™ l’unica che perseguo e che sento come necessità personale e didattica; una fotografia (e una scrittura) che vive nel campo dell’arte - non della terapia - e che, tracciando una mappa immaginaria si trova tra la fotografia scattata per fare esercizi di stile e la fotografia come strumento per curarsi guidati da un terapeuta. E’ un’area molto vasta che in alcune zone di confine ha muri altissimi che la divide dal resto e in altri quasi neppure un filo sottile a marcare il suo terreno.”

 


 

 

SIMONA GUERRA OSPITE A “FREQUENZE VISIVE”

VIGONOVO (vENEZIA) - 27/29 GENNAIO 2017


 

Con il nuovo anno riprendono le attività didattiche e gli incontri sulla fotografia a mia cura. L’ultimo weekend di gennaio sarò ospite dell’associazione veneta Frequenze Visive, di Vigonovo, associazione di fotografia ed arti multimediali molto attiva sul territorio.

Venerdì 27 gennaio alle ore 21,00 è prevista una presentazione del mio libro
“Fotografia consapevole, Scrittura e fotografia si incontrano” ( Ed. Micropress, 2016)

Sabato 28 e domenica 29 gennaio si terrà invece un seminario di
“Fotografia Consapevole” presso la sede dell’associazione.

Per informazioni e dettagli:
scrivere a info@frequenze-visive.it oppure chiamare il 349 2218394
 


 

 

viaggio intorno a un’icona della fotografia 

MORROVALLE (MC) - 14 GENNAIO 2017


 

"Il Bambino di Scanno. Viaggio attorno all'icona di Mario Giacomelli" questo il titolo dell’incontro che si terrà sabato alle 17,00 presso Palazzo Lazzarini.
"Il bambino di Scanno" è l'opera più nota e riprodotta del fotografo italiano Mario Giacomelli. Scattata alla fine degli anni '50 la fotografia ritrae un bimbo solitario che cammina al centro di una strada, nel paese di Scanno, in Abruzzo.
A distanza di sessant’anni dalla sua realizzazione sono voluta tornare sulle tracce del Bambino, per conoscerne l'identità e per ricostruire la storia di un'opera fondamentale per il percorso artistico dell'autore e per la Storia della Fotografia Italiana.

Durante l'incontro racconterò il mio viaggio attorno a questa fotografia, nei luoghi dello scatto, negli archivi italiani in cui sono andata a cercare informazioni, fra la gente e i vicoli più antichi di Scanno.
Questo "viaggio" è diventato un libro e il testo sarà visibile durante l'incontro.

L'evento -
gratuito - è curato dalla Fototeca Comunale Morrovalle.
 


 

 

“fotografia consapevole” al rimini foto d’autunno

rimini - 5 novembre 2016


 

In occasione del finissage del Festival di fotografia Rimini Foto D’Autunno, verrà presentato il mio nuovo saggio “Fotografia consapevole, Scrittura e fotografia si incontrano” ( Ed. Micropress, 2016).
Il volume è una proposta su come, fondendo le peculiarità autoanalitiche della fotografia con quelle di certi generi di scrittura, queste due Arti possano essere vissute assieme in una dimensione privata, come presa di conoscenza di sé stessi e del mondo, o anche come principio di un’esperienza che potrebbe trasformarsi in Arte.
All’evento saranno presenti assieme a me: l’assessore alle arti Massimo Pulini; Roberto Maggiori editore e curatore; Giorgio Conti docente e curatore.
L’appuntamento è per sabato 5 novembre, alle ore 17,30, alla Cineteca di Rimini, Via Gambalunga, 26. Ingresso libero.

 
Vai alla scheda del libro
 


 

 

E’ USCITO IL MIO NUOVO LIBRO
“IL BAMBINO DI SCANNO”

SETTEMBRE - 2016


 

Nell’ottobre del 2013, dopo lunghe ricerche d’archivio, sono tornata in Abruzzo, sulle tracce del bambino che negli anni ’50 posò inconsapevolemente per la celebre fotografia di Mario Giacomelli “Il bambino di Scanno”.

A distanza di qualche anno dalla ricerca esce oggi un libro dedicato alla storia di questa icona della fotografia celebre in tutto il mondo.

Il libro è un viaggio nell’immagine e attorno ad essa; è una ricerca storica puntuale, composta da numerosi inediti fotografici e documentari ma allo stesso tempo anche un racconto molto intimo sul rapporto che si può creare tra un’osservatore e un’immagine per lui speciale.

 
Vai alla scheda del libro  

[ ORDINA ORA ]        
 


 

 

PERCORSI DI SCRIPT PHOTOGRAPHY    

SENIGALLIA - ESTATE 2016


Fotografia e Scrittura sono le protagoniste dei miei seminari per tutta l’estate. Obiettivo è quello di sperimentarle in modalità sincronica per concedersi una nuova, autentica, opportunità espressiva. La Script PHOTOgraphy mescola la freschezza della fotografia “di strada” con la spontaneità delle parole che nascono dal nostro incontro visivo con il mondo.

Due i percorsi proposti (indipendenti fra loro):

FOTOGRAFIA DIARISTICA - #1 per sperimentare l’utilizzo di F&S assieme, per raggiungere maggior consapevolezza del senso e del valore della propria ricerca espressiva. Il percorso, dal taglio più psicologico, utilizza tecniche di scrittura e raffigurazione per immagini in grado di avvicinare l’autore alla sua produzione (scritti o fotografie) e dunque a sé stesso.

FOTOGRAFIA DI STRADA - #2 per sviluppare progetti servendosi anche della parola scritta. Qui la scrittura non è insegnata per comporre un buon testo, bensì utilizzata come sostegno alla fotografia; una scrittura che non ha nulla a che fare con il concetto di didascalia e che vuol essere fondamento invisibile ma potente per produrre nuove immagini.

INFO e COSTI: info@simonaguerra.com
 


 

 

tornano le giornate di fotografia   

7-29 MAGGIO  2016


Anche quest’anno tornano le Giornate di fotografia (5^ edizione) evento culturale che si snoda in varie città delle Marche. Morro d’Alba, Ostra, Fermo e Senigallia diverranno teatro di eventi sulla fotografia, per tutto il mese di maggio.
Quest’anno il tema delle Giornate sarà
“Fotografia e scrittura” e il tema verrà affrontato durante conferenze, proiezioni, incontri con gli esperti, presentazioni di libri e molto altro ancora.

 

Fra gli eventi anche un seminario a mia cura
FotografareScriverePerMe

Per raccontarsi con questi due straordinari mezzi espressivi
21 e 22 maggio, Senigallia (AN)
Info: http://www.giornatedifotografia.it/2016/workshop-fotografia.htm#guerra
 


 

 

UN WEEKEND DI FOTOGRAFIA A BERGAMO   

15-17 APRILE 2016


A Bergamo due appuntamenti sulla fotografia da non perdere!

MARIO GIACOMELLI. RIPERCORRENDO L'OPERA
mezzo secolo di fotografie scattate da un dilettante
lezione aperta a cura di Simona Guerra
venerdì 15 aprile 2016, ore 21.00

SEMINARIO sulla fotografia
"FOTOGRAFIA CONSAPEVOLE"

a cura di Simona Guerra
sabato 16 e domenica 17 aprile (tutto il giorno)

Gli incontri sono ospitati da:
Spazio Quarenghicinquanta – Bergamo. Info seminario:
http://quarenghicinquanta.org/news/fotografia-consapevole-2/
 


 

 

“FOTOGRAFIA CONSAPEVOLE” DIVENTA UN LIBRO   

marzo 2016


“Fotografia consapevole. Scrittura e fotografia si incontrano” questo il titolo del mio nuovo libro interamente dedicato al rapporto tra fotografia e scrittura.

Il volume è una proposta su come, fondendo le peculiarità autoanalitiche della fotografia con quelle di certi generi di scrittura, queste due Arti possano essere vissute assieme in una dimensione privata, come presa di conoscenza di sé stessi e del mondo, o anche come principio di un’esperienza che potrebbe trasformarsi in Arte. Un libro che rifugge l’idea di insegnare un metodo ma in grado di stimolare le capacità del lettore, invitandolo a vivere la fotografia in modo consapevole, cosciente di quale sia il reale valore delle proprie esperienze artistiche. Il libro, dal taglio introspettivo e multidisciplinare, è rivolto anche agli operatori impegnati in ambito didattico o sociale e della relazione d’aiuto, interessati a nuovi stimoli artistici da adattare alle proprie attività. 

[ VAI ALLA SCHEDA DEL LIBRO]
 


 

 

“FOTOGRAFIA CONSAPEVOLE”
SEMINARI PER UN DIVERSO SGUARDO SULLA FOTOGRAFIA  

FEBBRAIO 2016


Ho scelto questo termine Fotografia consapevole per definire e racchiudere tutta quella fotografia vissuta allo scopo di renderci coscienti di noi e del mondo sapendo già che tale progetto, per natura, non potrà mai interamente compiersi. 


Tanti conoscono la tecnica, i tempi, i diaframmi, le carte migliori su cui stampare, i programmi di rielaborazione ma… chi davvero conosce il fotografo? Quanti usano la fotografia consapevoli dell’uso che ne fanno?
Su questo si ragiona (e si sperimenta) ai miei seminari.


Prossime date seminari:

Civitanova Marche (MC) - 13 e 14 febbraio
c/o The Blanket Studios

Fiorenzuola d’Arda - PC, 24 e 25 ottobre (In occasione del PHOTO ’15)
Sant’Angelo in Vado - PU, 11 e 12 ottobre
Montefano - MC, 27 e 28 giugno (In occasione del Premio Arturo Ghergo ’15)
Roma, 20 e 21 marzo 2015 (presso WSP Photography)
 


 

 

IERI CI HA LASCIATI CESARE COLOMBO
RENDO PUBBLICA LA MIA ULTIMA LETTERA PER LUI  

  SENIGALLIA - 19 GENNAIO 2016


Caro Cesare,

devo ancora chiederti tante cose, fare grosse mangiate di pesce insieme a te, visitare mostre e chiacchierare di fotografia. Dove sei scappato, come scappa l’uomo con la cappelliera della tua più bella fotografia? Ieri a immaginarlo mi sono sentita come un vecchio strofinaccio strizzato e la colpa è tua, che non ci sei più.

Molti scrivono che eri un bravo fotografo, ma a proposito di questo non voglio dirti niente; da un pezzo ho smesso di valutare le persone col metro della fotografia, che ormai ho imparato essere un’autentica bugia, come dice Michele. Tu invece eri vero, e quante volte ho vissuto il tuo esserlo, fatto di tempo concreto passato assieme, di lavoro, di considerazioni e scambi di opinioni su cui a volte non eravamo d’accordo.
I miei amici lo sanno chi eri tu per me: un angelo custode. Una figura di riferimento a cui rivolgermi ogni volta che avevo dubbi su qualcosa che… odorasse di fotografia. Non mi hai fatto mancare niente in questo senso.
Quando muore qualcuno, ormai ho capito, non piango solo per chi se ne va ma per la miseria del mondo in cui rimango a vivere, per il tempo che manca, per la vecchiaia evidente che leggo sulla faccia di tanti miei cari; piango perché il vuoto mi si fa attorno, perché il freddo riempie quel vuoto; piango perché ripenso alla mia vita e a quante scemenze faccio ogni giorno - arrabbiarmi, affannarmi, impuntarmi - e a tutto il tempo in cui mi lagno invece di produrre qualcosa di buono. Oggi piango per questo e piango perché nel far fronte a tutto ciò non potrò più contare su di te.
A volte mi chiedo che senso possa avere dedicare tanto tempo alla fotografia ogni giorno. Dedicarlo come facevi tu intendo: per riconoscersi e non per essere riconosciuti se non quel tanto che basta a vivere dignitosamente del proprio impegno. Ogni volta mi torna in mente allora ciò che scrisse il tuo amico Giuseppe Turroni: “…la fama non vuol dire un bel niente. Basta che uno sia in pace con se stesso…”. E io lo so che tu te ne vai in pace, perché per tutto il tempo che hai avuto a disposizione sei stato te stesso, vivendo la fotografia perché lei lasciasse un segno su di te, più che il contrario. Che poi, questa seconda cosa, è avvenuta lo stesso!
Se tu non fossi stato quell’uomo umile e sensibile che eri, quella persona colta e intelligente che non voleva convincere nessuno con la sua fotografia ma solo farsi (e invitare a farsi) tante domande, non avrei interiorizzato tante cose che mi hai detto, non me le avresti sapute insegnare; dunque, per quello che eri, ti ringrazio.
A chi resta: a Elena, a Cosimo, Sabina, Silvia e a tutta la tua famiglia mando un abbraccio forte; a te prometto che non ti dimenticherò. Ti ricorderò silenziosamente, in modo composto, senza clamore, come tu avresti voluto che fosse.

Simona


Nella foto: 1957. Via Montenapoleone, gli ultimi fattorini (particolare) © Cesare Colombo


 

 

LA MEMORIA DEI LUOGHI – PROGETTO SUGLI ARCHIVI
un progetto per gli archivi delle Marche 

  REGIONE MARCHE - NOVEMBRE 2015


Il Sistema Museale della Provincia di Ancona con il sostegno della Provincia di Ancona e della Regione Marche ha promosso il progetto La Memoria dei Luoghi.
L’ idea è stata quella di raccogliere, conservare, rendere disponibile tramite il web, la ricca documentazione del territorio regionale.

Uno strumento di conservazione e consultazione aperto a tutti, e dedicato a tutti, che ci permette di entrare nella storia di questi luoghi e della sua gente.

Miei contributi al progetto sono legati al riordino e catalogazione di:
- Archivio Fotografico Comunale, Morro d’Alba (AN)
- Fondo Mario Giacomelli, Archivio Fotografico Comunale, Morro d’Alba (AN)
- Archivio Fotografico Comunale, Cupramontana (AN)


Info:  www.lamemoriadeiluoghi.it
 


 

 

LA FOTOGRAFIA SUI BANCHI DI SCUOLA  

NOVEMBRE  2015


Anche quest’anno porto la fotografia dentro alle scuole attraverso percorsi studiati per far conoscere il linguaggio fotografico ai ragazzi più giovani e ai fotografi di domani!

Assieme alle insegnanti (classi elementari e medie) il percorso, mirato, su alcuni specifici argomenti, viene realizzato su misura e con poco sforzo cerca di aderire al percorso di studio dei ragazzi. La semplicità sta nel fatto che le immagini e dunque la fotografia sono ormai parte fondamentale per l’apprendimento e la conoscenza di qualsiasi materia di studio.
 


Per info sui miei corsi nelle scuole e per proporli nelle vostre:

CLICCA QUI
 



 

“CESARE COLOMBO CON SIMONA GUERRA. LA CAMERA DEL TEMPO”
Seguita la promozione del libro edito da Contrasto (2014)

SETTEMBRE 2015


 

Seguita sulla stampa nazionale e in giro per l’Italia la promozione del libro dedicato al lavoro di Cesare Colombo.
Ed Contrasto, 2015.

Il libro racconta la storia di questo autore (Milano, 1935) che da quasi cinquant’anni è protagonista nel campo della fotografia e della comunicazione visiva in Italia.

Il libro è inoltre un concentrato di storie e di narrazioni sulle personalità più importanti della cultura italiana dagli anni ’50 ad oggi e sugli eventi che hanno animato la vita culturale e sociale italiana.

LINK LIBRO
 


 

 

IL  LIBRO “MARIO GIACOMELLI. LA MIA VITA INTERA”

ora disponibile anche in lingua GIAPPONESE

 tokyo -  SETTEMBRE 2014


La casa editrice giapponese Hakusuisha ha pubblicato una traduzione in lingua del saggio
“Mario Giacomelli. La mia vita intera” edito nel 2008 in Italia da Bruno Mondadori.

Il saggio ripercorre in forma di monologo le tappe salienti del lavoro di Giacomelli attraverso il racconto che egli decise di fare negli ultimi mesi della sua vita. La pubblicazione giapponese è una naturale conseguenza dell’interesse e della curiosità che negli ultimi anni la fotografia occidentale e italiana sta ottenendo da parte del mercato e del collezionismo dell’arte giapponese.


Per info: http://www.hakusuisha.co.jp/detail/index.php?pro_id=08383
 

マリオ・ジャコメッリ著、シモーナ・グエッラ編/和田 忠彦、石田 聖子 訳

わが生涯のすべ

 


 

 

IL "BAMBINO DI SCANNO" HA FINALMENTE UN NOME

SENIGALLIA/SCANNO 23 novembre 2013


Dopo 56 anni e diverse ricerche è oggi rivelato il nome di un'icona della storia della fotografia mondiale: “Il bambino di Scanno”, un’immagine che fu scattata dall’italiano Mario Giacomelli durante una visita in Abruzzo.

La fotografia ritrae in maniera fiabesca, quasi irreale, delle figure femminili scure e mosse che avanzano verso l’osservatore mentre un unico soggetto centrale è fermo e a fuoco: un bambino che cammina con le mani in tasca.
Egli si chiama Claudio De Cola e il 19 ottobre 1957, come le altre persone ritratte, stava uscendo dalla chiesa di Sant'Antonio da Padova dopo una funzione religiosa.

Dopo diverse ricerche negli archivi e a Scanno sono riuscita a incontrare i genitori del bambino, che oggi ha più di sessant’anni e che da molto tempo non vive più a Scanno. Il suo riconoscimento, confermato dal soggetto, è stato fatto dai genitori, in particolare dalla mamma Teopista Di Gennaro che ha mostrato diverse immagini del ragazzo in cui è sorprendente constatare in maniera inconfutabile le generalità del bambino ritratto da Giacomelli.
       [ ... continua - leggi tutta la notizia]


PRIVACY POLICY  | INFORMATIVA COOKIES 

 

SIMONA GUERRA

 

[grafica e webmaster: Lisa Calabrese]

Fotografia, Fotografie, Fotografare, Fotografando, fotografi, Foto, Fotografici, fotografici, foto storica, foto d’epoca, foto di, reportage, fotografia storica, fotografia d’epoca, fotografia di reportage, fotografia d’autore, foto d’autore, fotografico, fotografici, scatto, scattare, scattando, scattato, scatti, scattati, scattate, ritratto, paesaggio, natura morta, workshop, work-shop, portfolio, Catalogazione, catalogazioni, Catalogare, Catalogo, Cataloghi, catalogando, Catalografico, Catalografiche, Catalogatrice, Catalogatore, Catalogante, Conservare, Conservato, Conservati, Conservate, Salvaguardia, Salvaguardare, Salvaguardato, Salvaguardati, Salvati, Salvo, Salve, Salvi, Salvezza, archiviazione, archivio, archivi, archiviare, archiviato, archivi fotografici, archiviando, archivi pubblici, archivi privati, archivi storici, archivio storico, archivio privato, collezioni, collezione, collezioni, colezioni, colezione, collezionista, collezionare, collezionante, fondi fotografici, fondo fotografico, patrimonio, patrimoni, patrimoniale, patrimoniali, storici, storico, storiche, storia, storie, storia della fotografia, aziende, azienda, ditta, ditte, industrie, industria, industriale, fondazioni, fondazione, fondato, pubblico, interventi, intervento, intervenuto, intervenento, intervenuti, intervenute, artista, artisti, arte, artistico, artistici, contemporanei, contemporaneo, attuale, moderno, avanguardia, avanguardie, performance, istallazione, collage, gallerie d’arte, galleria d’arte, esposizione, esposizioni, esposto, esposta, esposte, ricerca, ricercare, ricercato, ricerche, ricerca, approfondimento, approfondito, approfondire, approfonditi, collaborazioni, collaborazione, collaborato, collabora, collaboro, aiutare, aiuto, perizia, perizie, indagine, analisi, analizzato, analizzare, riviste, rivista, giornale, giornali, quotidiani, quotidiano, rotocalco, rotocalchi, bollettino, bollettini, fogli, foglio, edizione, editore, redigere, redatto, redazione, testi, testo, contenuto, contenere, articoli, articolo, sulla fotografia, studiando, studiare, studio, approfondimento, approfondito, approfondire, indagare, indagato, catalogando, scrivendo, invenzione, inventato, inventare, novità, nuovo, straordinario, contatti, contatto, contattare, contattati, contattando, contattato, link, grande , piccola, riprodurre, riproduzione, riprodotto, riprodotte, riprodurre, rifatto, rifatte, rifare, rifacciamo, rifate, carta sensibile, fotosensibile, impressionata, impressione, impresso, impressa, immagine, immagini, immaginare, valore, prezzo, fototipi , fototipo, fotoriproduzione, soggetti, soggetto, soggettivo, soggettiva, deterioramento, deteriorarare, deteriorato, deteriorati, trascorrere, trascorso, trascorsi, trascorse, trascorrendo, tempo, tempi, temperatura, condizionecondizioni, temperature, temperato, temperati, locali, spazi, spazio, spaziare, ubicati, ubicazione, ubicare, ubicato, midità, umido, umidi, umide, umida, sostanze, sostanza, materiale, materiali, materia, organico, inorganico, aria, accelerare, accelerato, accelerati, accelera, accelerando, processo, processi, invecchiamento, invecchiare, invecchiato, invecchia, vecchia, nuova, nuovissima, nuovissimo, internazionale, nazionale, recupero , interventi, intervento, intervenire, intervenuto, archivio, progetto, enti pubblici, ente pubblico, ente, enti, collezioni private, colezioni private, colezioni pubbliche, collezioni pubbliche, titolo , Attività, Ricerca, Ricerche, selezione , materiale , materiali, fotografico , conservazione , affidate, Archivio fotografico , fratelli Alinari, Firenze , Claudio de Polo, Firenze, Fratelli Alinari, Alinari, Fondo Villani, Fondazione del Monte Fondo Villani, Fondi industriali, archivio fotografico italiano , lavoro , secolo , storia, Archivio fotografico Scala, Firenze , Scala Group, Gruppo Scala, Scala, Roberto Longhi, Agenzia, Agenzie, Agente, Agenti, Ufficiale, Musei, Museo, Esposizioni, Esposizione, informatizzato, Informatico, Informatici, Cultura, viaggi , oggi , Fondazione del Monte di Bologna e Ravenna, Bologna, Marco Poli, Istituzione, Fondazione Carisbo, Bancaria, Bancario, Banca, Banche, Istituzione istituzioni, Bologna, Bolognese, Bolognesi, Emilia, romagna, Emilia, Romagna, Regione, Area geografica, Area, Pianura padana, Italia, Attività, Donazioni, Donare, Donato, Dono, Cessione, Ceduto, Cedere, Regalato, Regalo, Regalare, Acquisire, Acquisiste, Acquisito, Acquisiti, tempo, tempi, bella , scansione, scansioni, scansire, scansito, scanner, Prato, Pistoia, Archivio fotografico toscano, AFT, A.F.T., A.T.F., ATF, didascalia, Fondo , Villani , Archivio Villani, Achille Villani, Vittorio Villani, Villani, archivio storico Fratelli Alinari, Archivio Scala , didascalia, Osservazione , Osservare, Osservato, osservo, Osservi, Osservate, Osservati, Osservanti, fototipo, fase, lavoro, stampa, originale , anni cinquanta, anni sessanta, settanta, ottanta novanta, diciannovesimo secolo, diciottesimo secolo, novecento, Fondo Archivio Villani , ritoccata , ritocco, ritoccare, ritoccando, ritoccate, ritoccati, tasca, Collezione Berluti, Senigallia, (AN), Ancona, Senigalliese, Collezione privata, recupero , professionalità , professione , professionista, committenza , committente, richiedente, richiedere, richiesta, perizie , perizia, bibliografico, bibliografia, libri, documenti, documento, patrimonio , interno, commercializzazione, commercio, commerciare, commerciabile, sito aziendale, pubblicazioni, stampe , restauro, pulitura , pulizia, pulire, esemplari, progetti su misura , valorizzazione , valorizzare, valorizzante, gestione , manipolazione, prestito , tutela proprietà, aventi diritto ; noleggio delle proprie immagini…), diritto d’autore, Digitalizzazione , Integrità, Originali, Originale, Circolazione, Circolare, Circolante, Circola, nuove campagne fotografiche, campagna fotografica, interno , esterno, continuità , sviluppo , attività produttive, possedere, in possesso, possedente, possederlo, scatoloni, scatolone, vecchi , documenti , documento, ubicazione, futuro, passato, presente, crescere, origini, testimonianza visiva , testimone, testimoniare, autentica , autentico, sensibilità , culturale , cultura, culture, recupero, interventi, tempo , documenti , evanescente, evanescenti, Perdere, Origini, Tassello, storia , industria , italiana, vecchio, vecchia, progetti , ideate , idea, Azienda Trasporti di Bologna – ATC, ATC, Azienda Trasporti Bologna, Gruppo Hera, Bologna, Hera, Officina del Gas, Comunità montana della Valle Vigezzo, Verbania, S.M.I. , società metallurgica Italiana, SMI, Società Metallurgica Italiana, Ditta Majani, Bologna, Majani, Ditta Maccaferri, Officine , accaferri, Bologna, interventi , intervento, cornici , cornice, passepartout, originali , custodite, custodie, conservativi , album, carte, buste , antenato, riproduzioni, ingiallite, ingiallita, tante , tanti, poche , pochi, oggetti preziosi , oggetto, generazioni, generazione, scelte migliori, vecchie , scatole , scatola, contenitori, contenitore, carta, carte, sostanze, sostanza, colla, colle , collanti, degrado, deterioramento, vetro, luce , evanescenti , nostre radici, nostra storia, vostra storia, mia storia , gesti, gesto, pulitura , sostituzione, custodie , albumini, album, plastica, polipropilene, marche, marchigiana, marchigiane, New York, Germano Celant, , Archivio Mario Giacomelli, Mario Giacomelli, Archivio Eredi Mario Giacomelli, Palazzo delle Esposizioni , Roma , Contrasto, Retrospettiva, Artista, Arte, Collaborazione, stretto contatto , studio , mostra, materiale bibliografico , testi , di presentazione , serie fotografiche , serie fotografica, introduzione, Edizioni Logos, Logos, 2001, Inglese, Esperienza, Esperienze, Scomparso , Conoscenza, Conoscenza, Lezioni, Lezione, Phaidon, 2002, Claudio Leonardi, Esperienza, Esperienze, Scomparso , Conoscenza, Conoscenza, Lezioni, Lezione, tavola rotonda , “Mario Giacomelli: ricordi e testimonianze” , Archivio Fotografico , toscano AFT , Prato 27 aprile 2002, 25 novembre 2000, 1 agosto 1925, Scanno, Pretini, Preti, Io non ho mani che mi accarezzino il , , viso, catalogo , monografico , momografia, scelta, fotografico , ripercorrere, lavori, cammino , testi di introduzione, date, data, luoghi, luogo, scritti , scritto, racconti , racconto, intervista , interviste, necessità , riordino, riordinare , Castello di Rivoli a Torino, Antonella Russo, sperimentare , raccontare, approfondire, approfondito, temi, poesie, poesia, spirito, spiriti, selezione , progetto , Davide , faccioli , vita , morte, forza , testamento, ricerca interiore, l’intensità emotiva , , passione , infinità , curato , nipote, parente, sapere , capire , spiegarmi, spiegare, chiarire, messo in disordine, mondo , brovira, semicontrastata, contrastata, contrasto, archivio Contrasto, Bando, ode , Sergio , orazzini, Zingari, A Silvia, esemplare , bellezza, belle, bella, Ospizio, Ospizi, vecchi , inedite , inedito, inediti, “I miei fratelli” , “E io ti vidi fanciulla”, “Al molo” , paesaggi , paesaggio, colline marchigiane, campagna, Pretini, Casa Cremonini, Il triangolo bianco, Soggetto, La notte lava la mente, Io sono nessuno, famiglia , Buona Terra , Calabria , conosciuto , Gianni Guerra, studio, Alessandra Mauro, Agenzia Contasto, Conferenza stampa, diritto , d’autore, aventi diritto, perseguibile ai sensi di legge, Collaborazione , gallerie , specializzate , Collaborazione con gallerie specializzate, Galleria Photology , Milano, Qualificate, Qualificata, Importanti , Importante, galleria italiana , livello internazionale , Via della Moscova , Villa Impero , Bolognese, “100 al 2000. Il secolo della Fotoarte”, fotoarte, secolo, Gennaio – Aprile 2000, “Sumo. Helmut Newton”, Sumo, Helmut Newton, Maggio – Luglio 2000, “Luigi Ghirri. Paesaggi” , Luigi Ghirri , Settembre - Dicembre 2000, visite guidate , visita guidata, percorso della mostra, Arte Fiera 2001, Stand fieristico, Fiera, Approfondimento, Approfondire, storia della fotografia, ricerca, ricerche, invenzione, libro, libri, testimonianza, autori , forma, circoli fotografici , interviste, grandi , maestri, obiettivo., Gianni Berengo Gardin , Alfredo Camisa, Ferruccio Ferroni, Mario De Biasi, redazione, articoli , Articoli, “Zero in condotta” , quindicinale , informazione , cultura , spettacolo, biancoenero, bianco e nero , significare, poesia , occhi , Visita alla, 38°ma , edizione , Fiera del libro per ragazzi , Guglielmo Vecchietti Massacci, scultore , Accademia di Belle Arti di Bologna, notiziario , fotografico , A.N.A.F., Associazione Nazionale Arti Fotografiche, Cura, curato, Denis Curti, “Il Bello di Bologna” , settimanale, “Il Domani” , di Bologna,febbraio 2001, Massimo Sciacca, , Palazzo d’Accursio , immortalato , cttà, pittura, collettiva , circolo Navile, Malena Mazza, Maison Française Bologna , creazioni , Andrè Le Notre, Parco della Reggia di Versailles, domeniche do Art’è, domenica, Art’è”, Robert Doisneau. Lo scatto rubato, Rivista Rotary Club di Firenze, gennaio 2002, “Alinari 1852-2002. Dalla fotografia all’immagine”, tecnologici , tecnologico, antico, fotografia, nata, caso, osservazioni, luce , ottica , tecnologica , tecnologia, scienza, arte , architettura , occhio , osservazione , meccanica, camera oscura, camera oscura, foro , scenario, reflex , vetro , smerigliato , smerigliata, foro stenopeico , lente, strumento , disegno , vero, chimica , collaboratore, invenzioni, specchio , raggi del sole , lente , Johann Zahn , Thomas Wedgwood, l’obiettivo acromatico, sali d’argento, Joseph-Nicéphore e Claude Niépce, John ,F. Herschel , Thomas Wedgwood, Niépce, Daguerre e Talbot, George d’Amboise. , William Henry Fox Talbot , negativa , Hercule Florence , Louis Mandé Daguerre, inaugura , il Diorama, fissaggio, 1839, Arago, dagherrotipo , Hippolyte Bayard , eliografia , 1839, Bayard, Michael Faraday, collodio umido, lastra, fotografia stereoscopica, stereoscopia, stereoscopico, reportage di guerra, Voigtlaender, Zeiss, Steinheil, Dallmeyer, Agfa, Illford, Kodak, Konica, Leitz, George Eastman , premere il bottone, dagherrotipico, negativo, positivo , latente , ioduro d’argento , vapori di bromuro sensibilità autoritratto Wolcott e Johnson Voigtlaender calotipo ioduro di potassio Janez Puhar David Octavius Hill e Robert Adamson , The pencil of Nature , microfotografia, albumina , bianco d’uovo, alogenuro d’argento, Tempo di esposizione, The Daguerreian Journal, albume al cloruro d’argento, teleobiettivo, lastre dagherrotipiche, errotipo, ambrotipo, emulsione , fratelli Leopoldo, Giuseppe e Romualdo Alinari, Photographic Society , Sociètè Françoise de Photographie, André Disdéri , carte-de-visite, British Journal of Photography, lastre al collodio secco, fotografie subacquee , subacquea, ingranditore solare, fotomontaggi , gomma bicromata, magnesio , flash, illuminare , , Aletoscopio , otturatore , piano focale, James Clerk Maxwell , Mathew Brady , Timothy O’ Sullivan , Alexander Gardner, reflex monobiettivo, lastre umide , stampa al carbone, lampo , celluloide, aplanatico, aberrazione , distorsioni, fabbrica di coloranti e aniline, Eadweard Muybridge , proprietà , fotoconduttive , selenio, esposimetro, pellicola in rullo su supporto di carta, macchina per la stesa dell’emulsione, zoopraxiscope, stroboscopico , lastre ortocromatiche al bromuro d’argento , foto segnaletica, ripresa , tricromia , teleobiettivo , Autochrome sintesi additiva, gomma bicromata carta all’albumina, Alfred Stieglitz movimento Photo Secession pittorialismo, Edward Steichen, Clarence White, Gertrude Kaesebier, Camera Work, National Tensi cartoncino al bromuro, acetato cellulosa, otturatore riprese aeree, Speed Graphic, Anton Giulio Bragaglia, Arturo Bragaglia Fotodinamismo, Marinetti Enzo Carli, Simone Giacomelli, Eredi, 1913-1936. Dalle lastre 35mm, pellicola 35mm Kodachrome agfacolor Pentax, Ferrania, Kodak Ilford Panchromatic Contax Farm Security Administration Life, copertina Margaret Bourke-White, reflex industria, industrie, Canon, telemetro Cappelli, definizione sensibilità, Victor Hasselblad, Rectaflex, Ferraniacolor, Weston Bencini, Leica Andreas Friedman, Optical Society of America George astman House Photography, Polaroid, Mavica, Sony Agenti fotografici Agente fotografico, Agenzie fotografiche, Allestimenti mostre allestimento, Archivi Associazioni - fondazioni gruppi, gruppo, e centri culturali stranieri Centro Cultura Circoli gruppi Circolo, Collezionismo Aste Asta, Editoria editore, Librerie Libreria, manifestazione, Manifestazioni, Negozi negozio, Europa Vendita fotografie Cornici album Corsi workshop corso, Digitale elaborazione-stampa, Elaborare, elaborato, importazione-vendita Editori Festival manifestazioni italiane straniere Fotografi fotografo, Architettura Paesaggio, Cerimonie, Moda, Reportage, Still Life, Fotografia di ricerca, stenopeica, Gallerie, Istituti, Accademie pubblici, Laboratori, Lettura portfolii, lettura portofolio, per corrispondenza, modelli, modelle, Scuole, Musei, Noleggio Materiali, Studi, Location, Premi Concorsi Rappresentanti,ufficiali importatori Accessori Attrezzature oscura, documentazioni concettuale, tecnologia, commerciale studente, appassionato, operatore, agenzie, archivi, associazioni, collezionismo, aste, fotoriparatori, librerie, negozi, fotografie, editori, professionisti (reportage, architettura, ritratti, moda, pubblicità, viaggi, digitale, gallerie, laboratori, portfoli, scuole, musei, grossisti, corrispondenza, noleggio, materiali, studi, premi, importatori, accessori, attrezzature, fotocamere, obiettivi universali, Poesia, Realtà, Poetiche, Poetico, Sandro Genovali, progetto, rassegna, rassegne, liriche, lirica, lirico, marchigiano, marchigiane, metodo composizione, versi, verso, testo fotograficamente, ventesimo secolo diciannovesimo, diciottesimo, emozioni, emozione, 1963 Io non ho mani che mi accarezzino volto”, “Io viso”, Padre David Maria Turoldo, emotiva, divertimento, tetto, girotondo, spazio irreale, spazi, irreali, sospesi, sospeso, giovinezza, Caroline Branson, da Spoon River, Antologia, River, Ricordo, Ricordare, distruggo, assemblare, Edgard Lee Masters, visionario, visione, visioni, Francesco Permunian, Teatro della Neve, malinconia, Felicità raggiunta, si cammina, L’infinito, fragile spensieratezza, nuclei nucleo, tematici, tematico, tema, leopardiana, leopardiano, Passato, Vincenzo Cardarelli, A Silvia, Pasquella, Cantamaggio, pittore Bastari, Vita d’Ospizio, ti vidi fanciulla, Luna vedova, strade mare, mare dei miei ricordi, racconti, Questo ricordo lo voglio raccontare, vorrei L’infinito, infinito, Recanati, Leopardi, la testa piena mamma, Ninna nanna, neve, canto nuovi emigranti, Favola, verso possibili significati interiori, branson Motivo suggerito dal taglio dell’albero, buona terra, Mattatoio, Un uomo, una donna, amore, Loreto, Zingari, Puglia, Puglie, Gargano, Peschici, Presa coscienza sulla natura, Metamorfosi Prime opere, sono nessuno, Emily Dickinson, Moderna, Moderno, simboli magici, simbolo, magico, notte lava mente, Mario Luzi, Marche, informali, vastità, Bando, Sergio Corazzini, morte, mia intera, Jorge Luis Borges, Kobell, Fotocamera, Tipografia, Tipografico, tipografo, “Vita d’ospizio, Henri Cartier-Bresson, Scanno Boy, Looking at Photographs: 100 Pictures from the collection Museum Modern Art Nanna gelatin silver print, stampate, Aerofotogrammetria Albertipo Collotipo. cartoncini fotografico Albumina bicromatata bicromato potassio Algrafia Alticolor Autocromia, Amalgama Ambrotipo Anaglifo Analogico Digitalizzare, Anfitipo Annerimento diretto Antracotipia Archivio Argento Argentotipo, bagno ai sali ferro, Aristotipo collodio Aristotipo, Artiste Artotipia Collotipo, Asfalto Bitume Giudea, Astrofotografia, Astuccio Atrografia Melanografia, Autochromes Autocromia, Autocromia Autotipo Autovirante, autovirante. Avoriotipo Avoriofotografia Avoriotipo. Barite Bicromato, Bit Bitmap, Giudea Byte Boudoir, Bromuro d Cabinet CCD CD-ROM, Callitipo, Calotipo Cameotipo Procedimento carbone. Carré albuminata, bromo-acetato ristotipica Artigue baritata carbone cerata Calotipo, cianografica Cianotipo, cianotipica, cianografica., citrato collodio, colori, eliografica, ferroprussiato Fresson carbone., alla gelatina, gelatina cloro-bromuro cloruro resinata polietilene polipropilene, salata ferro sepia, Carte de visite, visite stereoscopica chrome Cianografia, Cianotipo Cibachrome Cliché-verre Collezione secco umido Collotipo -color Copia Riproduzione, Copulante Controtipo Cronofotografia Strobofotografia Dagherrotipo inciso Diapositiva Diazo Diazetipia Disegno Calotipo, fotogenico DPI Dots Inch Dufaycolor Duplicato Internegativo Interpositivo, Dye coupler process, colori formazione coloranti, destruction distruzione coloranti. diffusion transfer diffusione controllata trasferimento materia colorante, Elettrotipia, Eliografia Eliotipia Excelsior grande diazotipico. Ferrotipo File Firma Fissaggio Formato del Fotoacquatinta Heliogravure, Fotoantracografia Antracotipia, Fotoautotipo Autotipo, Fotocalcografia Fotocollage Fotomontaggio, Fotocollografia, Fotocolor Fotocopia Fotogliptia aerea allegorica astratta astronomica,'attualità banco ottico b/n composita genere gruppo infrarossa, infrarosso, istantanea lampo manipolata, manipolare nature morte natura morta, veduta Fotogramma Fotogrammetria Fotogruppo Fotoincisione, Fotoincisione retinata Fotolitografia Fotomezzatinta Fotomontaggio Fototeca, fototeche, Fototessera, Fototipo Fototipografia Fotozincografia zincotipia Gabinetto galvanografia GIF Graphic Interchange Format arabica Fotoacquatinta, Hillotipo Immagine latente invisibile occhio nudo Sviluppo Incavografia Ingrandimento Interpositivo JPEG Joint Photographic Experts Group, kallitipo Callitipo. Lastra albuminato secco. fotografica secca ortocromatica pancromatica Macrofotografia Mariotipia Mascherino Medaglione Melanografia Melanotipo Vedi Ferrotipo. Metallizzazione Mezzatinta Mezzotono rilievo Micro-autocromia Microfiche Microfilm Negativo, addizione albuminata su asciutta elatina retinato retino, vintage print Olografia Panorama Paesaggio, Contadini, Tradizioni marchgiane, Tradizione, Questua, PAT Activity Test, neutralità buste normative materiale, conservazione, invertibile Fotoincisione. Pixel Picture Element, elemento composizioni, Polaroid Portfolio bromolio colla pesce Provino contatto Radiografia Riproduzione Risoluzione Ristampa Ritocco Royal Rotocalcografia Rotogravure Scala grigi, Solarizzazione pigmento Stereografia, strobofotografia, Talbotipia Telefoto Telefotografia, Topofotografia, Trasparenza, Videodisco, Viraggio'oro, uranio, Woodburytype